Blog

Miei log e contro-log, dal 2012 in poi (prima su un vecchio blog e dal 2016 su questo). Sono molto incostante nella scrittura, perché pubblico quando riesco a ritagliarmi del tempo. Lo ripeto: non adoro particolarmente la parola scritta, tranne quando riesce ad elevarsi a Poesia (che non è soltanto scrivere parole in rima, ma è Arte nel suo significato più puro di raffinatezza/purezza dell’anima e ricerca della Verità). Scrivo soprattutto per necessità di esprimermi e dare senso a questa vita che mi è stata donata: questo blog è come una sorta di taccuino, con degli appunti (aperti a tutti/e, come esercizio su di sé) con cui cerco di armonizzare il mio frammentato IO. Pertanto, il significato di un contenuto è nella sua relazione con tutti gli altri: un contenuto isolato ha un significato parziale. È per questo motivo che ti invito, se interessato/a, a spulciare le Sezioni e le Parole-chiave del blog, più che nei singoli post.

Buona lettura…

Blog

#ReferendumAtac: perché SI e perché NO

Domenica 11 novembre si voterà per un referendum che ritengo fondamentale per Roma, dove attualmente risiedo. Il trasporto pubblico, insieme alla spazzatura e alla manutenzione stradale, penso siano i tre problemi fondamentali la cui soluzione, se mai sarà possibile, porrebbe le basi per il miglioramento della vivibilità della Città Eterna. Non mi dilungo sui dettagli Continue reading #ReferendumAtac: perché SI e perché NO

Sul Lavoro

“Tutto quello che complica il lavoro, fa parte del lavoro”, Jason Shinder (scrittore) “Quello che un uomo fa per guadagnarsi da vivere, non è molto importante. Quello che un uomo è, in quanto strumento sensibile alla bellezza del mondo, è tutto”, Howard Phillips Lovecraft (scrittore) “Work without love is slavery”, Madre Teresa di Calcutta (mistica) Continue reading Sul Lavoro