Luoghi visitati tra Dic19 e Gen20

Visto il periodo di forzata inattività, voglio appuntarmi qualcosa sui luoghi che ho visitato tra Dic19 e Gen20, perché mi hanno interessato abbastanza e non voglio dimenticarli. Lo so… scrivo con qulche mese di ritardo: purtroppo, mi rendo sempre più conto che l’attualità con il presente, non fa per me! :/

#PerleDiViboValentia: Zungri

Visitato il 29 dicembre 2019, il complesso rupestre di Zungri è un luogo magico, immerso nel Monte Poro (montagna speciale, per biodiversità e qualità del paesaggio). Non si conoscono esattamente le origini, ma si sa per certo che i monaci cistercensi ci hano messo mano e, come visto in un’altra visita, erano persone che non sceglievano i posti a caso. Posizione, paesaggio e particolarità delle strutture, sono garanzia di bellezza. Consiglio di visitare anche il paese, perché è carino nonostante la fatiscenza in alcuni punti.


#PerleDiCosenza: Altomonte

Non a caso, si innamorò di questa zona un personaggio che tanto mi ha affascinato: gli dedicò una delle sue famose xilografie. Il comune di Altomonte è situato proprio accanto ad una delle zone che più amo della Calabria: la Piana di Sibari. L’ho visitato il 5 gennaio scorso e posso solo scrivere che è un borgho stupendo. Tra l’altro, c’è anche un interessante museo civico che conserva vere e proprie perle di arte medievale. Ho appuntato le opere che mi hanno interessato di più e le elenco di seguito:

  • Storia della Passione, di Maestro di Antonio e Onofrio Penna;
  • Madonna delle pere, di Paolo di Ciacio;
  • Deposizione di Cristo, di Felice Vitale.

#PerleDiCaserta: Caserta Vecchia

Conosco bene Caserta, ma non sapevo quanto fosse bella la sua parte vecchia: wow! L’ho visitata l’11 gennaio scorso e ho scoperto un borgo dal fascino incredibile. Il Duomo è meraviglioso e, anche qui, non per caso uno dei miei numi tutelari ha deciso di girarci un film.


#PerleDiCosenza: il Treno della Sila

Ci sono stato il 18 gennaio ed è un’iniziativa bellissima. Il Treno della Sila è un vecchio treno a vapore, che si snoda lungo uno degli itinerari più suggestivi della Sila. Per fortuna, visto le scare nevicate di quest’anno, siamo capitati giusto in tempo per goderci il paesaggio innevato: fantastico! Non mi dilungo sui dettagli (chi vuole, approfondisca al link) e scrivo solo STRACONSIGLIATO.

0 commenti

Lascia un Commento

Sicuramente ne sai più di me: sorprendimi!

Lascia un commento