in Ricordatoio, Self-Made-Art

Tamigi (River Thames)

Credits: ɱΔ8Ξ, 2007_08_10, “Tamigi”, (Londra)

Questo fiume porta sempre al mare,

questa temporalità all’eterno deve portare,

la materia parte solo per tornare

e solo ciò che lascia deve restare.

Pensi tanto a cosa fare

e non a ciò che deve restare,

pensi tanto a cosa dire

e non a ciò che si deve sentire.

Peni tanto per capire

e il giusto sembra sempre cambiare,

peni tanto per aggiustare

e il danno non è del tutto male.

Questo fiume porta sempre al mare,

questa temporalità all’eterno deve portare

pensi solo a come creare

e non a come poterti liberare.

I’m here but I don’t know where,

I go there but I don’t know how.

Only going you can go,

only staying you can know.

Do this, do that,

but Destiny choose for your self.

Just to do, just to go,

just to run, just to know…

Scritta nel giugno 2007 a Londra. Ci sono stato una settimana fa. Sempre bella e sempre affascinante. Delirio e riservatezza insieme. Ho imparato tanto lì, grazie al pragmatismo inglese. Quando ho scritto questo pensiero ero debole su tante cose. In alcune ancora lo sono. In altre no e me ne sono reso conto tornandoci. Grazie Londra!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Webmention

  • 32 | MaBeLogs

    […] Cinema, a cui sto ritornando con piacere. Viaggi. Pochi quest’anno. Un’affacciata a Londra, qualche gitarella “fuori porta” (Viterbese-Umbria; BO-FI e una giornata fantastica a […]

  • Concerti 2012/2013 | MaBeLogs

    […] @Londra (23 feb 2013): neanche mi ricordo i nomi dei gruppi. Un pub sperduto dalle parti di Old Street. I gruppi non […]