Sull’Evoluzione Personale #3

“Quisque faber fortunae suae”, detto latino

“Migliorare significa cambiare, quindi per essere perfetti bisogna cambiare spesso”, Winston Churchill (politico)

“Cerca insegnamenti ovunque, come l’ape cerca il nettare in ogni tipo di fiore”, Dzogchen (sacro testo buddista tibetano)

“Devi imparare a scegliere i pensieri come ogni giorno scegli i tuoi vestiti. È un’arte che puoi coltivare”, Elizabeth Gilbert (scrittrice)

“Preso nel vortice degli affari e degli impegni, ciascuno consuma la propria vita, sempre in ansia per quello che accadrà e annoiato di ciò che ha. Chi invece dedica ogni attimo del suo tempo alla propria crescita, chi dispone ogni giornata come se fosse la vita intera, non aspetta con speranza il domani né lo teme”, Seneca (filosofo) da una poesia bellissima
Post correlati:

Non si può mostrare agli altri ciò che si è

Credits: “Musurgia organ” di Athanasius Kircher, 1650, via Wikimedia Commons.

Ma si mostra solo ciò che gli altri possono vedere.

Ad ognuno dai per quanto può prendere e prendi per quanto può dare.

Questa riflessione l’avevo già scritta, forse in forma leggermente diversa, sul mio vecchio blog. Siccome l’ho cancellato, l’ho voluta ri-appuntare nuovamente. È molto utile, soprattutto nei periodi in cui cadi in quei brutti solchi di recriminazione verso tutto e tutti. Ti aiuta a capire che è tutta illusione, che come tale va presa e che non devi prendere troppo sul serio gli altri e te stesso, allontanandoti dalle emozioni negative.

Haiku dell’Errore

Credits: ɱΔ8Ξ, 2013_12_21, “Fotografia di un’Errore” ,(Roma)

Quando succede l’irreparabile,

è successo tutto ciò che si doveva riparare.

Specchiati nel tuo errore.

Scritta il 21/12/2013, al Pronto Soccorso “Vannini” di Roma. Dopo una magnifica serata.

Sulla Verità

“La ricerca della verità è più preziosa del suo possesso”; A. Einstein (scienziato)

“Io non credo nella verità, se credessi nella verità andrei in giro a cercarla, vagolando di Chiesa in Chiesa. Io sto con la realtà. E quel che è reale non è necessariamente vero, ma funziona meglio”; S. Tolomelli (blogger)

“Colui che cerca la verità dovrebbe essere più umile della polvere … L’uomo è artefice del suo destino solo nella misura in cui gli è concesso dalla grande forza che annulla tutte le nostre intenzioni, tutti i nostri piani e attua i propri. Non chiamo questa forza con il nome di Allah, Khuda, o Dio, ma con il nome di Verità … Per me infatti la Verità è Dio e non vi è altra via per trovare la Verità che la via della Non-violenza”; Gandhi (attivista)

“Il bello è lo splendore del vero”; Platone (filosofo)

Sull’Evoluzione Personale #2

“Conosci gli altri e te stesso: 100 battaglie, senza pericoli. Non conosci gli altri ma conosci te stesso: a volte vittoria a volte sconfitta. Non conosci gli altri né te stesso: ogni battaglia è una sconfitta certa”Sunzi (generale)

“Su ciò di cui non si può parlare è bene tacere”; Wittgenstein (filosofo)

“Non mettetevi a discutere con un pazzo! Chi vi guarda non distinguerebbe l’uno dall’altro”Confucio (filosofo)

“Un uomo dovrebbe sempre essere occupato con quanto è appropriato a lui in quel momento”; ‘Uthnan al-Makki (sufi)

Post correlato: Sull’Evoluzione Personale #1

Schiavo

immagine: Magritte "Decalcomanie" - 1966

immagine: Magritte “Decalcomanie” – 1966

Quante volte hai cercato di liberarti dalle cose,

con il solo risultato di capire che non puoi.

Non puoi fare ciò che vuoi,

ma capisci ciò che puoi.

Non puoi volere altro che ciò che fai,

ma, almeno, capisci ciò che sei.

***

Scritta nel Dicembre 2006

Sul Sapere

“Lucido è quando credi soltanto a metà di ciò che ti dicono. Brillante è quando sai a quale metà credere”; Anonimo

“Molto più importante di quello che sappiamo o non sappiamo, è quello che non vogliamo sapere”; Eric Hoffer (filosofo)

“Il guaio della vita non è che non si trovano le risposte, ma che se ne trovano troppe”; Ruth Benedict (antropologa)

“La conoscenza accade direttamente, quando neanche un solo pensiero rimane tra te e la cosa che conosci. Poi vedrai te stesso così come sei e non come vorresti essere”; Principe Lubovedsky dal film “Incontri con uomini straordinari”

Sulla Libertà

“Assomiglia all’ingenuità, la saggezza. La libertà è una forma di disciplina”; G. L. Ferretti (cantante)

“La libertà consiste nell’essere padrone della propria vita e nel fare poco conto delle ricchezze”; Platone (filosofo)

“La libertà è l’ignoto. Se pensi che ci sia ovunque qualcosa di ignoto, nel tuo corpo, nel tuo rapporto con gli altri, nelle istituzioni politiche, nell’universo, allora godi della massima libertà”; John C. Lilly (psicoanalista)

“Libertà è partecipazione”; Giorgio Gaber (musicista)

Sulle Avversità

“La mia vita la descriverei come una serie di tragedie esteriori. Ma ho conservato la pace, perché avevo un luogo interno indipendente dai territori esterni”; Gandhi (attivista)

“L’eroe non è colui che non cade mai, ma colui che, una volta caduto, trova il coraggio di rialzarsi”; Jim Morrison (cantante)

Le avversità fanno emergere talenti che nella prosperità rimarrebbero sopiti”; Orazio (poeta)

Ho un problema e non lo cambierei con mille soluzioni”; Detto turco

A lungo andare, evitare i pericoli non è meno rischioso che affrontarli”; Helen Keller (scrittrice)

Sull’Evoluzione Personale #1

(dal mio vecchio blog)

“Per sviluppare il proprio talento, una persona deve avere il coraggio di un ladro”; E. Hemingway (scrittore)

“La motivazione ad utilizzare il proprio talento è più importante della quantità di talento grezzo che si possiede”; W. Alice Flaherty (neurologa)

“In assenza di obiettivi ben definiti diventiamo talmente devoti alle nostre banali attività quotidiane, da diventarne schiavi”; R. Heinlein (scrittore)

“Tu sei quello che tu vuoi, ma non sai quello che tu sei”; F. Battiato (musicista)

“Chi non cerca è addormentato; chi cerca è un accattone”; Yun Men (maestro Zen)

“Il coraggio è la prima delle qualità umane, perchè è quella che garantisce tutte le altre”; W. Churchill (statista)