in Ricordatoio

Campionato TheatreSports

Campionato TheatreSports – 3 feb 18

La prima volta che ho visto una performance di improvvisazione teatrale e devo scrivere che non è stata male.

Il 3 febbraio ho assistito all’evento organizzato da Assetto Teatro, al piccolo Teatro PortaPortese di Roma, perché si esibiva un mio caro amico. Si sfidavano tre squadre di attori in un match di improvvisazione teatrale, che fa parte di un vero e proprio campionato. Premessa: io non trovo nulla di speciale né nel mestiere dell’attore/trice, né nell’improvvisazione (che sia teatrale, musicale, o di qualsiasi altra arte, non importa). Dovrei spiegarne i motivi, ma ciò richiederebbe un approfondimento sulla mia estetica dell’arte che mi sono promesso di appuntarmi, prima o poi: per adesso, mi limito a scrivere che mi colpisce di più il processo compositivo dell’arte, che non quello performativo. Quindi del teatro, come del cinema, mi affascina più la regia, che non la scena.

Ma-ma-ma… la cosa che mi ha piacevolmente stupito di questa rappresentazione è stato il senso di coinvolgimento con gli attori: ti sentivi sul palco insieme a loro e, prima dello spettacolo, provavo addirittura un pizzico di tensione. Penso che, questo dell’improvvisazione teatrale, sia un lavoro su sé stessi molto interessante perché, come mi spiegava il mio amico Ciccio, ti porta ad interagire con le altre persone su un piano intuitivo e l’intuizione è la forma più pura con cui si può manifestare l’intelligenza umana: l’improvvisazione da soli può essere interessante, ma insieme ad altri è molto più stimolante perché devi essere pronto a saper cambiare subito la tua idea in base a ciò che sta facendo l’altro/a. Inoltre, io pensavo che mi sarei trovato di fronte solo persone che volevano fare ironia e invece ci sono stati anche momenti di profondità intellettuale, perché si può improvvisare a tutto campo (quindi non si scade solo nella risata e basta). Interessante: penso che tornerò a vederne, quando ricapiterà.

Commenta

Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.