in Ricordatoio

Escher

Creidts: M. C. Escher, "Giorno e Notte", 1938

Creidts: M. C. Escher, “Giorno e Notte”, 1938

Finalmente! Era da una vita che volevo visitare una mostra di Escher e ci sono riuscito ieri. Lui è un’artista (incisore e grafico, nello specifico) che mi ha sempre colpito. Non avevo mai approfondito la sua storia, ma ero sempre rimasto impressionato dalle sue immagini che, solo in apparenza, sembrano degli esercizi stilistici. Infatti, il suo continuo gioco con la percezione ti spinge ad aprire il pensiero. Un’apertura che sta a metà tra il gioco della fantasia e il rigore della matematica. Stimolante. Qualche pensiero sparso su questa mostra:

  • complimenti al curatore, Marco Bussagli, perché non era facile riuscire a reperire tutte queste opere. Io l’ho scoperto solo ieri, ma le opere di Escher sono sparpagliate in varie collezioni private e raramente si trovano nei musei;
  • complimenti alla mia guida di ieri (nonché mi carissima amica) Mariassunta. Io sono molto refrattario alle guide, anzi, per essere più precisi, io non sopporto le guide! Infatti rimango convinto che un approccio “vergine” alle opere d’arte, qualsiasi arte, sia il modo migliore per poterle apprezzare. Nel momento in cui conosciamo la storia di un’opera, falsiamo la nostra percezione di quell’opera inevitabilmente. Naturalmente, questo non esclude che, dopo l’impatto iniziale, sia giusto approfondire. Io ho sempre adorato visitare mostre, o andare a concerti, di artisti a me completamente sconosciuti. Quindi, aggiungendoci il fatto che io sono molto lento nella fruizione artistica, ho sempre odiato le guide. Invece devo ammettere che ieri è stato veramente piacevole e l’approccio mi è piaciuto tanto. Brava Mary-ei!
  • era da tanto che non tornavo al Chiostro del Bramante. Per carità, la struttura è un capolavoro, però bisogna sottolineare che gli spazi sono un po’ angusti. Ti consiglio di andarci nei giorni con minore affluenza. Da evitare i festivi/feriali 😉

Aggiornamento del 04/02/2015

Mi ero dimenticato di appuntarmi i disegni che mi hanno colpito di più. Eccoli:

Commenta

Commento

Webmention

  • Mostre/Musei visitate/i – Aprile 2017 – marianobelmonte.it

    […] vita. Nota positiva: l’ho visitata con la guida della mia cara amica Mariassunta e, come per Escher, confermo che è bravissima. Nota negativa: cari amici di Zètema, è mai possibile che, nella […]